Trigliceridi: Perché sono importanti?

I trigliceridi sono un indicatore forte della salute del cuore. Ecco perché è importante sapere cosa sono i trigliceridi e cosa fare se sono troppo alti.

Se stai controllando la pressione sanguigna e il colesterolo, c’è qualcos’altro che potrebbe essere necessario monitorare: i trigliceridi .

Chiamati anche triacilgliceroli, costituiscono una parte importante degli oli vegetali e del grasso animale.

Avere un elevato livello di trigliceridi nel sangue, che poi sono a tutti gli effetti lipidi, può aumentare il rischio di malattie cardiache.

Nonostante questo, uno stile di vita che promuove la salute generale, può aiutare a ridurre i loro livelli.

trigliceridi

Quali sono i trigliceridi?

I trigliceridi nel sangue sono un tipo di grasso (lipidi). Quando mangi, il tuo corpo converte tutte le calorie che non ha bisogno di utilizzare immediatamente in lipidi.

I trigliceridi vengono immagazzinati nelle cellule grasse. In seguito, gli ormoni li rilasciano per fornire energia tra i pasti. Se consumi nella tua dieta, regolarmente maggiori calorie di quanto ne bruci, in particolare le calorie “facili” come carboidrati e grassi, si può andare incontro ai trigliceridi alti (ipertrigliceridemia).

Quale quantità è considerata normale?

Un semplice esame del sangue può rivelare se questi grassi rientrano in un range sano.

  • Normale: meno di 150 milligrammi per decilitro (mg / dL) o meno di 1,7 millimoli per litro (mmol / L);
  • Moderato: da 150 a 199 mg / dL (da 1,8 a 2,2 mmol / L);
  • Alto: da 200 a 499 mg / dL (2,3 a 5,6 mmol / L);
  • Molto elevato: 500 mg / dL o superiore (5,7 mmol / L o superiore).

Il medico di solito controlla la presenza di trigliceridi nel sangue facendo un test del colesterolo (a volte chiamato panel test dei lipidi o profilo lipidico). Dovrai digiunare per nove o 12 ore prima che il sangue possa essere testato per una misurazione precisa dei trigliceridi alti eventuali. E’ concesso solo bere acqua. Ultimamente alcuni laboratori di analisi eseguono il test anche senza digiuno.

Qual è la differenza tra trigliceridi e colesterolo?

Trigliceridi e colesterolo sono due tipi di lipidi che circolano nel sangue. I triacilgliceroli conservano calorie inutilizzate e forniscono al corpo energia mentre il colesterolo viene utilizzato per costruire cellule e alcuni ormoni. Poiché i triacilgliceroli e il colesterolo non possono dissolversi nel sangue, circolano in tutto il corpo con l’aiuto delle proteine ​​che trasportano i lipidi (lipoproteine).

Perché controllare i valori di trigliceridi alti?

Non è ancora del tutto chiaro come la loro massiccia presenza contribuisca a indurire le arterie o a rendere meno elastiche le pareti dell’arteria (aterosclerosi); come aumentino il rischio di ictus, attacco cardiaco e malattie cardiache [ 2 ]. Quando sono estremamente alti come per esempio a livelli superiori a 1000 mg / dL (11,29 mmol / L), possono anche causare pancreatite acuta.

Gli alti trigliceridi sono spesso un segno di altre condizioni che aumentano il rischio di malattie cardiache e ictus, tra cui l’obesità e la sindrome metabolica.  Un insieme di cause che possono comprendere il grasso addominale, la pressione alta, alti livelli di zucchero nel sangue e livelli di colesterolo anomali.

A volte i triacilgliceroli alti possono indicare il diabete di tipo 2, bassi livelli di ormoni tiroidei (ipotiroidismo), problemi al fegato, malattie renali o rare condizioni genetiche che influenzano il modo in cui il corpo trasforma il grasso in energia. L’aumento del valore di trigliceridi può essere un effetto collaterale dell’assunzione di farmaci beta-bloccanti; pillole anticoncezionali; diuretici o steroidi.

C’è un modo migliore per abbassare i trigliceridi?

Le scelte di uno stile di vita sano sono spesso le chiavi che aprono le porte a condizioni di salute migliori:

  • Perdere pesoSe sei in sovrappeso, perdere dai 5 ai 10 chili potrebbe aiutarti a ridurre i trigliceridi. Concentrati sui benefici del dimagrimento . Avrai tanta energia e migliorerai la salute.
  • Tagliare le calorie. Ricorda che le calorie extra vengono convertite in triacilgliceroli e accumulate come grassi. Riducendo le tue calorie giornaliere ridurrai i trigliceridi.
  • Evitare cibi zuccherini e raffinati. I carboidrati semplici, come zucchero e alimenti prodotti con farina bianca, possono aumentare i trigliceridi. Dovresti limitare l’uso di alcuni alimenti poco sani se non vuoi aumentare i grassi poco sani nel tuo sangue. Puoi consultare i cibi da evitare se hai già i trigliceridi alti .
  • Scegli grassi più sani. I grassi saturi industriali si trovano nelle carni lavorate e in molti alimenti trasformati . I grassi monoinsaturi sani sono quelli vegetali ottenuti da oli più indicati per dimagrire . Il pesce ricco di acidi grassi omega-3 , come sgombro e salmone, è un ottimo sostituto per diminuire il consumo di carni rosse.
  • Limitare il consumo di alcol. L’alcol possiede molte calorie e zuccheri e ha un effetto particolarmente potente sulla presenza di grassi nel sangue. Anche piccole quantità di alcol possono alterare i valori normali dei grassi trigliceridi.
  • Allenarsi regolarmente. Almeno 30 minuti di attività fisica e movimento per la maggior parte dei giorni della settimana. L’ esercizio regolare abbassa i trigliceridi e aumenta il colesterolo “buono”. Fai una passeggiata quotidiana veloce; vai a nuotare; vai in bicicletta o corri. Se non hai tempo per allenarti per 30 minuti, prova almeno con 10 minuti alla volta. Fai una breve passeggiata; sali le scale invece di prendere l’ascensore; prova a fare qualche flessione con gambe e braccia anche solo davanti alla TV.

Quale tipo di farmaco e perché?

Se i cambiamenti di stile di vita non sono sufficienti per tenere sotto controllo i trigliceridi alti, il medico potrebbe prescriverti alcuni dei seguenti farmaci:

  • Le statine. Questi farmaci riducono il colesterolo “cattivo” (LDL), senza abbassare il livello di lipoproteine ad alta densità (HDL o colesterolo “buono”); Esempi includono atorvarstatina, pravastatina, fluvastina, cerivastatina.
    Il dolore muscolare è un potenziale effetto collaterale.
  • Oli di pesce. Conosciuti anche come acidi grassi omega-3, gli integratori di olio di pesce possono aiutare a ridurre i trigliceridi. Vero è che ne sono necessarie dosi elevate, ragion per cui questa opzione è spesso riservata a persone che hanno livelli di trigliceridi superiori ai 500 mg / dL (5,7 mmol / L).
  • Fibrati. I farmaci fibrati, come il fenofibrato e il gemfibrozil, possono anche abbassare i livelli di trigliceridi. Le fibre sembrano funzionare meglio nelle persone che hanno livelli di trigliceridi superiori a 500 mg / dL (5,7 mmol / L). Le fibre possono aumentare il rischio di effetti collaterali in associazione con le statine. I fibrati, infatti, riducono il numero di infarti miocardici non fatali ma non la mortalità totale e sono indicati solo a coloro che sono intolleranti alle statine [ 3 ].
  • Niacina, vitamina PP o vitamina B3. La niacina a volte chiamata acido nicotinico, può abbassare i lipidi e il tuo “cattivo” colesterolo (lipoproteina a bassa densità o LDL). È tipicamente riservata a persone con livelli di lipidi nel sangue superiori a 500 mg / dL (5,7 mmol / L. Non bisognerebbe assumere niacina senza parlare prima con il medico. La niacina può interagire con altri farmaci e può causare effetti collaterali significativi.

Conclusioni

Se il medico ti prescrive dei farmaci per abbassare i trigliceridi, prendili come prescritto. Comunque non smettere mai di cercare di cambiare il tuo stile di vita in meglio. La ricerca per il benessere è ardua ma le cattive abitudini possono essere cambiate.

 

Trigliceridi: Cosa Sono e Perché Sono Importanti?
4.9 (97.78%) 9 votes

Commenta con Facebook