Una normale frequenza cardiaca a riposo per gli adulti varia dai 60 ai 100 battiti al minuto.

Solitamente una frequenza cardiaca a riposo inferiore  implica una funzione cardiaca più efficiente e una migliore forma cardiovascolare. Ad esempio, un atleta ben allenato potrebbe avere una frequenza cardiaca a riposo normale più vicina ai 40 battiti al minuto.

Frequenza Cardiaca: Quando Il Battito Cardiaco È Normale?

Esistono diversi modi per misurare il battito cardiaco e valutare se la tua frequenza cardiaca è normale.

Per misurare la frequenza cardiaca, è sufficiente controllare il polso. Basta posizionare il tuo indice e il terzo dito sul collo al lato della trachea. Per controllare il battito al polso, posiziona due dita tra l’osso e il tendine sopra l’arteria radiale, che si trova a lato del pollice alla base del polso.

Quando senti il ​​polso, conta il numero di battiti in 15 secondi. Moltiplica questo numero per 4 per calcolare i battiti al minuto.

I molti fattori che possono influenzare la frequenza cardiaca

Fattori che influenzano una frequenza cardiaca normale

Medico che misura il battito cardiaco di una paziente dal polso.

  • Livello di attività fisica;
  • Livello di forma fisica;
  • Temperatura dell’aria;
  • Posizione del corpo (in piedi o sdraiati, ad esempio);
  • Emozioni e sensazioni;
  • Corporatura;
  • Tipo di farmaci assunti.

Anche se l’intervallo dei valori normali è abbastanza ampio, una frequenza cardiaca insolitamente alta o bassa potrebbe indicare un problema di base. Consultare il medico può essere una buona idea se la frequenza cardiaca a riposo è costantemente superiore a 100 battiti al minuto (tachicardia); anche se non sei un atleta allenato e la tua frequenza cardiaca a riposo è inferiore a 60 battiti al minuto (bradicardia). Fai attenzione soprattutto se hai altri segni o sintomi , come svenimenti, vertigini o mancanza del respiro.

Le persone stanno anche leggendo