Gli atleti hanno bisogno di una buona alimentazione e un’adeguata offerta di vitamine e minerali per ottenere prestazioni ottimali e mantenere i loro corpi in perfetta salute. Alcune ricerche sembrano indicare che gli atleti potrebbero avere bisogno di più vitamine rispetto agli individui sedentari. Secondo l’American Dietetic Association e altri importanti associazioni di nutrizionisti nel Mondo, questa pratica non sembra poi così necessaria. Però le vitamine aiutano a convertire il cibo in energia e sopratutto le donne atlete, possono avere particolari esigenze nutrizionali a causa di ormoni e mestruazioni.

Ferro

Se non hai abbastanza ferro , può verificarsi debolezza e affaticamento. La capacità di esercizio e di respirazione si abbassa. L’Università della California riferisce che le donne atlete di resistenza, in particolare chi corre, ha bisogno del 70 per cento in più di ferro rispetto di alle donne che non praticano sport [ 1 ]. Il ferro viene perso attraverso il sudore, le urine, feci e mestruazioni. Le atlete che invece vanno incontro ad amenorrea, che è la scomparsa del ciclo mestruale, possono avere un livello di ferro normale. Gli atleti vegetariani sono particolarmente a rischio di carenze di ferro, in quanto la fonte primaria di ferro sono le carni. Se una carenza di ferro è significativa, un medico può prescrivere integratori di ferro. Questi integratori però, possono causare costipazione. Per evitare questo disturbo è consigliato mangiare frutta, verdura e cereali integrali. In questo modo l’effetto collaterale è ridotto al minimo.

Calcio e vitamina D

Calcio e vitamina D aiutano ad avere ossa forti e un cuore sano. La vitamina D aiuta il corpo ad assorbire il calcio e aiuta a rigenerare le ossa. Queste due sostanze sono di solito carenti nelle diete, in particolare in quelle delle donne. Questo può creare diversi problemi nelle donne atlete. Gli atleti ( sia uomini che donne ) carenti di calcio sono particolarmente a rischio di fratture ossee e fratture multiple da stress. Un deficit di vitamina D può portare a dolori muscolari, stanchezza, dolore cronico e depressione. Chi fa sport non dovrebbe mai trascurare l’importanza di questa vitamina [ 2 ]. Buone fonti di calcio e vitamina D comprendono prodotti lattiero-caseari , cereali fortificati e frutti di mare.

Vitamine B

Molte vitamine B possono essere ottenute attraverso una dieta sana e varia. Le vitamine B di cui gli atleti hanno bisogno includono la tiamina, la riboflavina e la niacina. Queste sono davvero necessarie per produrre energia dal cibo, secondo la Colorado State University [ 3 ] e le altre evidenze scientifiche. Queste vitamine contribuiscono anche alla produzione di globuli rossi e aiutano nelle prestazioni aerobiche e anaerobiche. Le vitamine B non vengono immagazzinate nel corpo perché sono solubili in acqua. Di conseguenza le donne atlete possono andare incontro a carenza di riboflavina, poiché ne avrebbero maggiore necessità [ 4 ]. Questa carenza può essere risolta assumendo latte e altri prodotti lattiero-caseari, che forniscono anche calcio.

Le migliori vitamine per le donne atlete
5 (100%) 5 votes

Commenta con Facebook