Il cioccolato fondente fa bene. È ricco di sostanze nutritive che possono influenzare positivamente la salute.

E’ ottenuto dal seme della pianta di cacao, tra le migliori fonti di antiossidanti del pianeta.

Studi dimostrano che il cioccolato fondente (quello vero! non zuccherato), può migliorare la salute e ridurre il rischio di malattie cardiache.

Inoltre ci sono studi recenti che sembrano confermare che il cioccolato fondente aiuta chi fa sport ed è un alimento che fa bene sotto tanti aspetti.

Cioccolato Fondente: Benefici & Proprietà Che La Scienza Conferma

I benefici del cioccolato fondente sono confermati dalle ricerche mediche e scientifiche.

1. Cioccolato fondente calorie e valori nutrizionaliDonna che mangia cioccolato

Acquista cioccolato fondente di qualità. Con un elevato contenuto di cacao per intenderci. La cioccolata extrafondente può apportare molti nutrienti al tuo fisico, sebbene non a tutti piaccia dato il gusto particolarmente forte.

Esso contiene una discreta quantità di fibra solubile ed è ricco di minerali.

Una tavoletta di 100 grammi di cioccolato fondente nero con 70-85% di cacao contiene ( 1 ):

  • 11 grammi di fibre.
  • 67% della RDA (Dose Giornaliera Raccomandata) di ferro.
  • 58% della RDA di magnesio.
  • 89% della RDA di rame.
  • Il 98% della RDA di manganese.
  • in esso c’è anche molto potassio, fosforo, zinco e selenio.

Ovvio che 100 grammi sono una quantità abbastanza grande. Di sicuro una dose che non andrebbe consumata ogni giorno. Inoltre l’apporto calorico è notevole: 600 calorie e una moderata quantità di zucchero .

Per questo motivo, è meglio consumarne con moderazione.

Il profilo degli acidi grassi del cacao è eccellente. Ma quali sono i grassi contenuti nel cioccolato nero? Sono presenti i saturi e i monoinsaturi, con piccole quantità di acidi grassi polinsaturi.

Inoltre contiene stimolanti come la caffeina e la teobromina . La teobromina è uno stimolante naturale del sistema nervoso centrale. E’ presente nelle piante di cacao e nei suoi derivati. In piccole quantità si trova anche nelle foglie di tè. Comunque il rischio di rimanere svegli la notte per la quantità di caffeina contenuta nel cioccolato fondente è molto remoto. La caffeina del cacao è in quantità molto basse rispetto al caffè.

Riassumendo: il cioccolato fondente di qualità è ricco di fibre, ferro, magnesio, rame, manganese e altri minerali.

2. Cioccolato fondente: potente fonte di antiossidantiPezzi di cioccolato fondente

Hai mai sentito parlare di una misura chiamata ORAC?

ORAC sta per Oxygen Radical Absorbance Capacity. In pratica misura l’attività antiossidante degli alimenti.

I ricercatori usano dei campioni di radicali liberi ,”il male”, contro un campione di cibo e valutano quanto gli antiossidanti di quel cibo sono in grado di “disarmare” questi prodotti dannosi.

La rilevanza biologica di questo dato è in discussione, perché viene fatto in una provetta e non può essere ancora verificato l’effetto con precisione sul corpo umano. Nonostante le varie discussioni sui metodi, molti studi stabiliscono che il potere antiossidante dei polifenoli di alcuni cibi, porti realmente dei benefici al corpo umano.

Vale la pena quindi segnalare che le fave di cacao non trasformate sono tra gli alimenti con i più alti punteggi testati nelle prove in vitro.

Questo tipo di cioccolata è ricca di composti organici che sono biologicamente attivi e funzionano come antiossidanti. Questi includono i polifenoli, diversi flavonoidi come i flavanoli e le catechine.

Una ricerca per esempio ha dimostrato che il cacao e il fondente contengono più antiossidanti a base di polifenoli e flavanoli attivi, rispetto ad altri frutti dalla dimostrata fama antiossidante e benefica come: mirtilli e bacche di Acai ( 2 ).

Riassumendo: cioccolata fondente e cacao contengono una grande varietà di potenti antiossidanti, molto più di della maggior parte degli altri alimenti.

3. Il cioccolato riduce il rischio di malattie cardiovascolari?Cioccolato fondente spezzetato

La cioccolata fondente sembra essere altamente protettiva contro l’ossidazione procurata dal LDL (detto in maniera semplicistica: colesterolo cattivo).

Il suo uso dovrebbe ridurre: il colesterolo che si deposita nelle arterie e l’incidenza delle malattie cardiache.  Nel lungo termine dovrebbe funzionare.

Si sa infatti che esistono diversi studi clinici a lungo termine, che mostrano un miglioramento piuttosto drastico.

Nello studio eseguito su 470 uomini anziani, il cacao è risultato il principale responsabile nella riduzione del rischio di morte cardiovascolare del 50% in un periodo di 15 anni ( 3 ).

Un altro studio ha rivelato che mangiare cioccolato 2 o più volte alla settimana abbassa il rischio di avere calcificazione nelle arterie del 32%. Mangiare cioccolato con meno frequenza non ha avuto effetto. ( 4 ).

Ancora un altro studio ha dimostrato che il cioccolato assunto 5 o più volte a settimana abbassa il rischio di patologie cardiovascolari del 57% ( 5 ).
Ti devo precisare però che questi 3 studi sono i cosiddetti studi osservazionali (lo sperimentatore non interviene direttamente sulle variabili osservate). Quindi non è detto che sia necessariamente il cioccolato la causa della riduzione del rischio.

Vero è che un meccanismo biologico viene di fatto alterato (pressione sanguigna più bassa e LDL sotto controllo) quindi può essere plausibile che il consumo regolare di cioccolato fondente possa abbassare l’incidenza di malattie cardiache.

Riassumendo: studi osservazionali mostrano una drastica riduzione del rischio di malattie cardiache per le persone che consumano più cioccolato.

4. Cioccolato fondente e colesterolo: aumenta HDL e diminuisce LDL.

Bambina mangia cioccolato nero

Cioccolato fondente e colesterolo: studi sembrano dimostrare la diminuzione di colesterolo “cattivo”

Il consumo di cioccolato fondente sembra diminuire diversi fattori di rischio importanti per le malattie cardiache.

In uno studio controllato, il cacao in polvere riduce in maniera importante il colesterolo LDL negli uomini.

Si nota inoltre negli uomini con colesterolo elevato, un aumento dell’ HDL e un abbassamento del LDL ossidato totale ( 6 ).

LDL ossidato significa che il colesterolo LDL (colesterolo “cattivo”) ha reagito con i radicali.

Questo rende il LDL reattivo e in grado di danneggiare altri tessuti; come per esempio il rivestimento delle arterie nel cuore.

Gli studiosi sostengono che il cacao abbassi il LDL ossidato. Contiene diverse varietà di potenti antiossidanti che vengono rilasciati nel flusso sanguigno e proteggono le lipoproteine contro lo stress ossidativo ( 7 , 8 , 9 ).

E’ un cioccolato che può anche ridurre la resistenza all’insulina, che è un altro fattore di rischio comune per molte malattie. Come ad esempio le malattie cardiache e il diabete ( 10 , 11).

Un cioccolato che contiene l’80% di cacao ed è “amaro”, quindi povero di zuccheri, può essere inserito in un regime dietetico per dimagrire. Il periodo indicato per consumarlo sembra essere durante la colazione. Sembra che la dose indicata per dimagrire cui attenersi sia 40 g. Questa apporta 218 kcal e sembra aumenti del 10% la perdita di peso.

Riassumendo: il cioccolato fondente riduce diversi rischi importanti per la malattia. Abbassa la suscettibilità del LDL al danno ossidativo, aumentando HDL e migliorando la sensibilità all’insulina.

5. Il cioccolato fondente può migliorare la circolazione sanguigna e ridurre la pressionecioccolato cacao barrette

I flavanoli del cioccolato fondente possono stimolare l’endotelio, il rivestimento delle arterie, a produrre ossido nitrico (NO), che è un gas ( 12).

Questa cioccolata di qualità può essere tra i rimedi naturali per aumentare l’assunzione di nitrati utili a chi si allena intensamente.

Una delle funzioni del NO presente nel sangue è quello di inviare segnali alle arterie di rilassarsi, abbassa la resistenza al flusso di sangue e quindi riduce la pressione sanguigna.

Ci sono molti studi controllati che mostrano come cacao e cioccolata fondente migliorino il flusso ematico e abbassino la pressione, anche se gli effetti sembrano lievi ( 13 , 14 , 15 , 16 ).

Ma c’è anche un’analisi fatta su persone con pressione alta in cui non si è riscontrato nessun effetto. ( 17 ).

Riassunto: i composti bioattivi presenti nel cacao migliorano il flusso sanguigno nelle arterie e possono causare una piccola ma statisticamente significativa diminuzione della pressione sanguigna.

6. Il cioccolato fondente protegge la pelle contro il soleCacao in polvere

I composti bioattivi nel cioccolato fondente possono essere un toccasana per la tua pelle e prevenire l’invecchiamento.

I flavonoli possono proteggere contro i danni indotti dal sole, migliorano l’irrorazione del flusso ematico all’epidermide e aumentare densità e idratazione della pelle ( 18 ).

La minima dose eritematogena (MED) è la quantità minima di raggi UVB necessari per causare arrossamenti della pelle, 24 ore dopo l’esposizione al sole.

Su analisi eseguite con 30 persone, il MED è più che raddoppiato dopo aver consumato cioccolata fondente ad alto contenuto di flavanoli per 12 settimane ( 19 ).

Prima di una tintarella, potresti prendere in considerazione una dieta che includa della cioccolata fondente nelle settimane o nei mesi precedenti.

Riassumendo: gli studi dimostrano che i flavanoli del cacao sono in grado di migliorare la mobilità del sangue alla pelle e di proteggerla dai danni solari.

7. Il cioccolato fondente migliora le funzioni cerebralidottore illustrazione

Un’altra bella notizia. Il consumo di cioccolato fondente è uno dei rimedi naturali per migliorare le funzioni del cervello.

Uno studio eseguito su volontari sani ha dimostrato che in 5 giorni di consumo di cacao ad alta concentrazione di flavonoli, migliora la circolazione del sangue al cervello ( 20 ).

Il cacao può anche migliorare le funzioni cognitive nei pazienti anziani con demenze senili. Inoltre migliora la fluidità verbale e i vari rischi del decadimento cognitivo lieve ( 21 ).

Il cacao contiene anche sostanze stimolanti come la caffeina e la teobromina come ti ho detto all’inizio. Anche queste sostanze del cioccolato sembrano essere la chiave per migliorare la funzione del cervello nel breve termine ( 22 ).

Il cioccolato amaro ha altre proprietà interessanti. Contiene una dose naturale piuttosto cospicua di triptofano. Il triptofano oltre a partecipare alla formazione delle proteine dell’organismo, interviene anche nella sintesi di serotonina. La serotonina è una sostanza con azione calmante se presente in dosi moderate ed assieme alla melatonina, sembra regolare i ritmi sonno-veglia.

Conclusioni e raccomandazioni

A questo punto avrai capito che ci sono diversi studi che dimostrano i benefici che derivano dal consumare cacao e mangiare cioccolato fondente.

Questo non significa che ora prendi la tua borsa della spesa e vai a svuotare gli scaffali della cioccolata del tuo supermercato. E’ pur sempre una bella botta di calorie oltre che fare effetto ciliegie: un pezzo chiama l’altro. Basta accontentarsi di due o tre pezzetti al giorno e gustarselo quasi ad occhi chiusi.

Se sei un amante del cioccolato al latte non disperare; secondo una ricerca, alcuni test cognitivi hanno rilevato che chi consumava abitualmente significative dosi anche di cioccolato al latte, aveva risultati migliori riguardo la memoria di lavoro, verbale e visiva.

Sii consapevole del fatto che un sacco di cioccolato che si trova sul mercato, fa schifo. È necessario scegliere roba di qualità!  Il cioccolato fondente che parte da un 70% di contenuto di cacao può considerarsi già di qualità.

Se puoi, scegli sempre il cioccolato fondente commercializzato con le etichette dell’equo e solidale e con semi di cacao biologici. Presto ti regalerò la guida all’acquisto delle migliori cioccolate fondenti, continua a seguirmi.

Segui Alimentazione Sportiva anche sulla pagina Facebook Alimentazione Sportiva Blog.

Rielaborazione di AlimentazioneSportiva.it dell’articolo originale.

Cioccolato Fondente: Benefici & Proprietà Per La Salute
4.9 (98.7%) 46 votes

Commenta con Facebook