La quantità di discussioni e ricerche sull’argomento “carboidrati vs grassi” e ” diete low-carb o low-fat” è davvero grande.

Secondo alcuni un aumento di grasso nella dieta è una delle cause principali di tanti problemi di salute. In particolare lo sarebbe per le malattie cardiache.

Si può dire che questa è la posizione della maggioranza delle organizzazioni sanitarie.

Gli istituti sanitari consigliano generalmente di limitare il grasso alimentare sotto il 30% delle calorie totali. Propongono di seguire quindi una dieta a bassa percentuale di grassi.

Negli ultimi anni però un numero sempre crescente di studi hanno sfidato il regime alimentare a inferiore tenore di grassi.

Molti professionisti della salute oggi credono che una dieta a basso contenuto di carboidrati (più alti di grassi e proteine) è un’opzione preferibile per curare l’obesità e altre malattie croniche e occidentali.

In questo articolo vengono analizzati i dati di 23 di questi studi confrontando diete low-carb e low-fat.

Tutti gli studi sono studi randomizzati controllati. Gli studi controllati randomizzati (randomized controlled trial) sono tra gli strumenti più semplici e più efficaci nella ricerca clinica. Tutti quelli che trovi qui, sono pubblicati in riviste mediche rispettate.
Gli studi

Diete Low-Carb o Low-Fat: Quali Scegliere Secondo 23 StudiLa maggior parte degli studi vengono condotti su persone con problemi di salute. Persone che sono in sovrappeso, soffrono di obesità, diabete di tipo II e sindrome metabolica.

Tieni presente che questi sono tra i più diffusi problemi di salute nel Mondo attualmente.

I risultati principali misurati sono solitamente la perdita di peso, i fattori di rischio comuni come Colesterolo Totale, Colesterolo LDL, Colesterolo HDL, Trigliceridi e livelli di zucchero nel sangue.

1.Foster GD, et al. Un trial randomizzato di una dieta a basso contenuto di carboidrati per l’obesità . New England Journal of Medicine, 2003.

Dettagli: 63 individui scelti in modo casuale sono stati divisi tra un gruppo della dieta low-fat, e un gruppo di dieta low-carb. Il gruppo a tenore meno elevato di grassi aveva anche inferiore contenuto calorico. Questo studio è durato 12 mesi.

Perdita di peso: il gruppo con dieta a basso contenuto di carboidrati ha perso più peso. Il 7,3% del peso corporeo totale, rispetto al gruppo a inferiore tenore di grassi, che ha perso il 4,5%. La differenza è stata statisticamente significativa a 3 e a 6 mesi, ma non a 12 mesi.

Dieta Low-carb e perdita di peso

Conclusioni: nel gruppo a basso contenuto di carboidrati c’erano maggiori perdite di peso, significative a 3 e 6 mesi, ma non a 12. Il gruppo a basso contenuto di carboidrati ha avuto maggiori miglioramenti nei trigliceridi del sangue e nell’HDL, ma altri biomarcatori erano risultati simili tra i gruppi.

2. Samaha FF, et al. Confronto tra dieta a basso contenuto di carboidrati e dieta low-fat . New England Journal of Medicine, 2003.

Dettagli: 132 individui con obesità grave (BMI media di 43) sono stati randomizzati a una dieta a basso contenuto di grassi o a basso contenuto di carboidrati. Molti dei soggetti soffrivano di sindrome metabolica o diabete di tipo II. I risultati positivi di chi aveva un regime a tenore di grassi inferiore erano stati limitati. La durata dello studio è stata di 6 mesi.

Perdita di peso: il gruppo con regime low-carb ha perso una media di 5,8 kg di peso corporeo. Il gruppo con dieta low-fat ha perso solo 1,9 kg. La differenza è stata statisticamente significativa.

Dieta Low-Carb e perdita di peso

Conclusione: il gruppo a basso contenuto di carboidrati ha perso significativamente più peso (circa 3 volte in più). Si è riscontrata anche una differenza statisticamente significativa in diversi altri biomarcatori:

  • I trigliceridi sono diminuiti di 38 mg / dL nel gruppo della dieta low-carb, rispetto ai 7 mg / dL nel gruppo della dieta low-fat.
  • La sensibilità all’insulina migliorata nella low-carb, peggiorata nella low-fat.
  • I livelli di glucosio a digiuno sono scesi di 26 mg / dL nel gruppo low-carb, solo di 5 mg / dL nel gruppo low-fat.
  • I livelli di insulina sono diminuiti del 27% nel gruppo con dieta low-carb, ma sono aumentati leggermente nel gruppo con dieta low-fat.

Nel complesso, il regime a basso contenuto di carboidrati ha effetti di gran lunga più favorevoli sul peso e sui biomarcatori chiave in questo gruppo di individui gravemente obesi.

3. Sondike SB, et al. Effetti di una dieta low-carb sulla perdita di peso e fattore di rischio cardiovascolare negli adolescenti in sovrappeso. The Journal of Pediatrics, 2003.

Dettagli: 30 adolescenti in sovrappeso sono stati randomizzati in due gruppi. Un gruppo con dieta a basso contenuto di carboidrati e un gruppo con regime dietetico a basso tenore di grassi. Questo studio è andato avanti per 12 settimane. Nessuno dei gruppi è stato istruito per limitare le calorie da consumare.

Perdita di peso: il gruppo a basso contenuto di carboidrati ha perso 9,9 kg. Il gruppo con dieta low-fat ha perso 4,1 kg. La differenza era statisticamente significativa.

Dieta Low-Carb e perdita di peso

Conclusioni: Il gruppo low-carb ha perso significativamente più peso (2,3 volte) e ha avuto significative diminuzioni nei trigliceridi e nel colesterolo non HDL. Nel gruppo con basso tenore di grassi solo colesterolo totale e LDL sono diminuiti.

4. Brehm BJ, et al. Una prova randomizzata che confronta una dieta low-carb e una dieta low-fat con calorie ridotte. Confronto sul peso corporeo e sui fattori di rischio cardiovascolare nelle donne sane. Il Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism, 2003.

Dettagli: 53 donne sane, ma obese sono state randomizzate tra programma alimentare a basso contenuto di grassi e una dieta a basso contenuto di carboidrati. Il gruppo a basso contenuto di grassi aveva calorie limitate. Lo studio è proseguito per 6 mesi.

Perdita di peso: Le donne nel gruppo low-carb hanno perso una media di 8,5 kg. Il gruppo low-fat ha perso una media di 3,9 kg. La differenza era statisticamente significativa a 6 mesi.

Dieta Low-Carb e perdita di peso

Conclusioni: Il gruppo con regime di basso contenuto di carboidrati ha perso più peso (2,2 volte) e ha avuto significative riduzioni nei trigliceridi nel sangue. L’HDL è migliorato leggermente in entrambi i gruppi.

5. Aude YW, et al. Il programma dietetico anti colesterolo nazionale Americano a confronto con una dieta bassa di carboidrati e più alta in proteine ​​e grassi monoinsaturi. Archivi di Medicina Interna, 2004.

Dettagli: 60 individui in sovrappeso sono stati randomizzati tra una dieta low-carb ad alto contenuto di grassi monoinsaturi e una dieta a bassa percentuale di grassi basata sul National Education Colchester (NCEP).

In entrambi i gruppi ci sono stati cali di peso e lo studio è continuato per 12 settimane.

Perdita di peso: Il gruppo a basso contenuto di carboidrati ha perso una media di 6,2 kg. Il gruppo a basso contenuto di grassi ha perso 3,4 kg. La differenza era statisticamente significativa.

Conclusione: Il gruppo con dieta low-carb ha perso 1,8 volte il proprio peso rispetto al low-fat. Ci sono stati anche diversi cambiamenti nei biomarcatori che si notano:

  • Il rapporto tra vita e anca è un marcatore per il grasso addominale. Questo marcatore è leggermente migliorato nel gruppo low-carb, non nel gruppo low-fat.
  • Il colesterolo totale è migliorato in entrambi i gruppi.
  • I trigliceridi sono diminuiti di 42 mg / dL nel gruppo della dieta low-carb, rispetto a 15,3 mg / dL nel gruppo della dieta low-fat.
  • La dimensione di particelle LDL è aumentata di 4,8 nm. La percentuale di LDL piccolo e denso (fattore di rischio) è diminuita del 6,1% nel gruppo con pochi carboidrati. Non vi è stata alcuna differenza significativa nel gruppo con pochi grassi.

Nel complesso, il gruppo trattato con basso contenuto di carboidrati ha perso più peso e ha migliorato notevolmente molti fattori di rischio importanti per la malattia cardiovascolare.

6. Yancy WS Jr, et al. Dieta low-carb e chetogenica contro dieta a basso contenuto di grassi per trattare l’obesità e l’iperlipidemia. Annali di Medicina Interna, 2004.

Dettagli: 120 individui in sovrappeso con contenuto di lipidi ematici elevato sono stati randomizzati tra una dieta low-carb e una dieta a basso contenuto di grassi. Il gruppo a basso tenore di grassi aveva calorie limitate. Lo studio è proseguito per 24 settimane.

Perdita di peso: Il gruppo a basso contenuto di carboidrati ha perso 9,4 kg del peso corporeo totale rispetto ai 4,8 kg del gruppo a basso tenore di grassi.

Dieta Low-Carb e perdita di peso

Conclusioni: Il gruppo a basso contenuto di carboidrati ha perso significativamente più peso e ha migliorato notevolmente i trigliceridi nel sangue e il colesterolo HDL.

7. JS Volek, et al. Confronto  tra dieta low-carb e dieta low-fat con basso consumo energetico. Effetti sulla perdita di peso e sulla composizione del corpo in uomini e donne in sovrappeso. Nutrition & Metabolism (Londra), 2004.

Dettagli: Prova randomizzata e crossover con 28 persone in sovrappeso / obesi. Lo studio ha continuato per 30 giorni (per le donne) e 50 giorni (per gli uomini) per ogni dieta. Entrambi le diete erano calorie limitate.

Perdita di peso: Il gruppo a basso contenuto di carboidrati ha perso significativamente più peso, specialmente gli uomini. Si è verificata questa condizione nonostante avessero mangiato più calorie rispetto al gruppo a basso contenuto di grassi.

Dieta Low-Carb e perdita di peso

Conclusioni: Il gruppo con dieta a basso contenuto di carboidrati ha perso più peso. Gli uomini, con la dieta low-carb perdevano tre volte in più il grasso addominale rispetto agli uomini che seguivano la dieta a bassa percentuale di grassi.

8. Meckling KA, et al. Effetti di una dieta low-fat vs dieta low-carb sulla perdita di peso, la composizione corporea e sui fattori di rischio per diabete e le malattie cardiovascolari. Il Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism, 2004.

Dettagli: 40 individui in sovrappeso sono stati randomizzati tra un regime alimentare a basso contenuto di carboidrati e una dieta a basso contenuto di grassi per 10 settimane. Le calorie sono state simili tra i gruppi.

Perdita di peso: Il gruppo con basso contenuto di carboidrati ha perso 7,0 kg.  Il gruppo con dieta low-fat ha perso 6,8 kg. La differenza non è stata statisticamente significativa.

Conclusione: entrambi i gruppi hanno perso una quantità simile di peso.

Alcune altre differenze notevoli nei biomarcatori:

  • La pressione sanguigna è diminuita in entrambi i gruppi. Sia la sistolica che la diastolica.
  • Il colesterolo totale e LDL è diminuito solo nel gruppo low-fat.
  • I trigliceridi sono diminuiti in entrambi i gruppi.
  • Il colesterolo HDL è aumentato nel gruppo low-carb. E’ diminuito nel gruppo low-fat.
  • Lo zucchero nel sangue è diminuito in entrambi i gruppi. Solo nel gruppo con dieta low-carb ci sono state diminuzioni nei livelli di insulina. Si è notata una migliore sensibilità all’insulina.

9. Nickols-Richardson SM, et al. La  fame percepita è più bassa e il dimagrimento maggiore nelle donne in premenopausa e in sovrappeso che consumano una dieta low-carb con alto contenuto di proteine ​​rispetto a chi fa una dieta low-fat e alta di carboidrati. Journal of the American Dietetic Association, 2005.

Dettagli: 28 donne in premenopausa in sovrappeso hanno consumato una dieta a basso contenuto di carboidrati o una dieta a bassa percentuale di grassi per 6 settimane. Il gruppo a basso tenore di grassi aveva calorie limitate.

Perdita di peso: Le donne nel gruppo a basso contenuto di carboidrati hanno perso 6,4 kg. Il gruppo a basso tenore di grassi, ha perso 4,2 kg . I risultati sono stati statisticamente significativi.

Conclusioni: La dieta a basso contenuto di carboidrati ha causato una perdita di peso significativamente maggiore e una fame ridotta rispetto alla dieta a bassa percentuale di grassi.

10. Daly ME, et al. Effetti a breve termine di una dieta con forte restrizione di carboidrati in pazienti con diabete di tipo 2. Diabetic Medicine, 2006.

Dettagli: 102 pazienti con diabete di tipo 2 sono stati randomizzati tra una dieta a basso contenuto di carboidrati e una dieta a bassa percentuale di grassi per 3 mesi. Il gruppo a basso tenore di grassi è stato istruito per ridurre le dimensioni delle porzioni.

Perdita di peso: Il gruppo a basso contenuto di carboidrati ha perso 3,55 kg, mentre il gruppo a basso tenore di grassi ha perso solo 0,92 kg . La differenza era statisticamente significativa.

Conclusioni: Il gruppo a basso contenuto di carboidrati ha perso più peso e ha avuto maggiori miglioramenti nel rapporto di colesterolo totale / HDL. Non è stata riscontrata alcuna differenza tra trigliceridi, pressione sanguigna o HbA1c (un indicatore per i livelli di zucchero nel sangue) tra i gruppi.

11. McClernon FJ, et al. Gli effetti di una dieta ketogenica a basso contenuto di carboidrati e una dieta a basso contenuto di grassi su umore, fame e altri sintomi di auto-segnalazione. Obesity (Silver Spring), 2007.

Dettagli: 119 individui in sovrappeso sono stati randomizzati a una dieta chetogenica a basso contenuto di carboidrati o una dieta a basso contenuto di grassi con limitazione di calorie per 6 mesi.

Perdita di peso: Il gruppo a basso contenuto di carboidrati ha perso 12,9 kg. Il gruppo a basso contenuto di grassi ha perso solo 6,7 kg.

Conclusioni: Il gruppo low-carb ha perso quasi due volte in più peso e ha sperimentato meno fame.

12. Gardner CD, et al. Confronto tra le diete Atkins, A Zona, Ornish e LEARN sulla variazione del peso e sui fattori di rischio correlati tra donne in sovrappeso premenopausa: lo studio sul dimagrimento dalla A alla Z. The Journal of The American Medical Association, 2007.

Dettagli: 311 donne in premenopausa in sovrappeso / obese sono state randomizzate a 4 diete: una dieta Atkins a basso contenuto di carboidrati, una dieta vegetale a basso contenuto di grassi vegetali, la dieta a zona e la dieta LEARN. Zona e LEARN hanno avuto calorie limitate.

Perdita di peso: Il gruppo della dieta Atkins ha perso più peso in 12 mesi (4.7 kg ) rispetto alla Ornish (2.2 kg), la zona (1.6 kg ) e LEARN (2.6 kg). Tuttavia, la differenza non era statisticamente significativa a 12 mesi.

Dieta Low-Carb e perdita di peso

Conclusioni: Il gruppo Atkins ha perso più peso, anche se la differenza non è statisticamente significativa. Il gruppo Atkins ha avuto più miglioramenti nella pressione sanguigna, nei trigliceridi e nei HDL. LEARN e Ornish (a basso contenuto di grassi) avevano diminuzioni di LDL a 2 mesi, ma poi gli effetti diminuivano.

13. Halyburton AK, et al. Le diete per dimagrire a basso e alto contenuto di carboidrati hanno effetti simili sull’umore ma non sulle prestazioni cognitive. American Journal of Clinical Nutrition, 2007.

Dettagli: 93 individui in sovrappeso / obesi sono stati randomizzati a una dieta a basso contenuto di carboidrati, ad alto contenuto di grassi o ad una dieta a basso contenuto di grassi e ad alto contenuto di carboidrati per 8 settimane.

Perdita di peso: Il gruppo a basso contenuto di carboidrati ha perso 7,8 kg mentre il gruppo a basso contenuto di grassi ha perso 6,4 kg . La differenza era statisticamente significativa.

Dieta Low-Carb e perdita di peso

Conclusioni: Il gruppo low-carb ha perso più peso. Entrambi i gruppi avevano miglioramenti simili nello stato d’animo, ma la velocità di elaborazione (tramite misura delle prestazioni cognitive) è migliorata ulteriormente sulla dieta a bassa percentuale di grassi.

14. Dyson PA, et al. Una dieta a basso contenuto di carboidrati è efficace nel ridurre il peso corporeo quanto una sana alimentazione in soggetti diabetici e non diabetici. Diabetic Medicine, 2007.

Dettagli: 13 diabetici e 13 individui non diabetici sono stati randomizzati a una dieta a basso contenuto di carboidrati o una dieta “sana” che ha seguito le raccomandazioni delle linee guida Inglesi sul diabete (una dieta con calorie limitata e a basso contenuto di grassi). Lo studio è proseguito per 3 mesi.

Perdita di peso: Il gruppo con dieta low-carb ha perso 6,9 kg , rispetto ai 2,1 kg del gruppo a basso tenore di grassi.

Dieta Low-Carb e perdita di peso

Conclusione: Il gruppo a basso contenuto di carboidrati ha perso più peso (circa 3 volte). Non c’è stata alcuna differenza negli altri marcatori tra i gruppi.

15. Westman EC, et al. L’effetto di una dieta a basso contenuto di carboidrati e chetogenica rispetto a una dieta a basso indice glicemico sul controllo glicemico nel diabete mellito di tipo 2. Nutrion & Metabolism (Londra), 2008.

Dettagli: 84 individui con obesità e diabete di tipo 2 sono stati randomizzati a una dieta a basso contenuto di carboidrati, chetogenica o una dieta a basso contenuto glicemico con calorie limitate. Lo studio è proseguito per 24 settimane.

Perdita di peso: Il gruppo con dieta a basso contenuto di carboidrati ha perso più peso (11,1 kg ) rispetto al gruppo con dieta a basso indice glicemico (6,9 kg).

Conclusioni: Il gruppo a basso contenuto di carboidrati ha perso significativamente più peso del gruppo a basso tenore di glicemia. C’erano diverse altre importanti differenze:

  • L’emoglobina A1c è diminuita dell’1,5% nel gruppo Low-Carb, rispetto allo 0,5% nel gruppo basso IG.
  • Il colesterolo HDL è aumentato solo nel gruppo Low-Carb, per 5,6 mg / dL.
  • I farmaci del diabete sono stati ridotti o eliminati nel 95,2% del gruppo low-carb, del 62% nel gruppo glicemico basso.
  • Molti altri marcatori di salute come la pressione sanguigna e i trigliceridi sono migliorati in entrambi i gruppi, ma la differenza tra i gruppi non era statisticamente significativa.

16. Shai I, et al. Perdita di peso con una dieta a basso contenuto di carboidrati, dieta mediterranea o a bassi livelli di grassi. New England Journal of Medicine, 2008.

Dettagli: 322 individui obesi sono stati randomizzati in tre diete: una dieta a basso contenuto di carboidrati, una dieta a basso contenuto di grassi e calorie e una dieta mediterranea con calorie limitate. Lo studio è continuato per 2 anni.

Perdita di peso: Il gruppo a basso contenuto di carboidrati ha perso 4,7 kg. Il gruppo a basso contenuto di grassi ha perso 2,9 kg e il gruppo della dieta mediterranea ha perso 4,4 kg.

Dieta Low-Carb e perdita di peso

Conclusioni: Il gruppo a basso contenuto di carboidrati ha perso più peso del gruppo a basso tenore di grassi e ha avuto maggiori miglioramenti nel colesterolo HDL e nei trigliceridi.

17. Keogh JB, et al. Effetti della perdita di peso da una dieta a basso contenuto di carboidrati sulla funzione endoteliale e marcatori di rischio cardiovascolare nei soggetti con obesità addominale. American Journal of Clinical Nutrition, 2008.

Dettagli: 107 individui con obesità addominale sono stati randomizzati tra un dieta low-carb e una dieta a basso contenuto di grassi. Entrambi i gruppi sono calati di peso e lo studio è continuato per 8 settimane.

Perdita di peso: Il gruppo a basso contenuto di carboidrati ha perso il 7,9% del peso corporeo rispetto al gruppo a basso tenore di grassi che ha perso il 6,5% del peso corporeo.

Conclusioni: Il gruppo con dieta low-carb ha perso più peso e non c’è stata differenza tra i gruppi nella funzione dell’endotelio (rivestimento dei vasi sanguigni). Non c’è stata neanche alcuna differenza nei fattori di rischio comuni, tra i gruppi.

18. Tay J et al. Effetti metabolici della perdita di peso su una dieta a basso contenuto di carboidrati rispetto ad una dieta isocalorica ad alto contenuto di carboidrati in soggetti con grasso addominale. Journal of The American College of Cardiology, 2008.

Dettagli: 88 individui con obesità addominale sono stati randomizzati tra una dieta a basso contenuto di carboidrati e una a basso contenuto di grassi per 24 settimane. Entrambe le diete avevano calorie limitate.

Perdita di peso: Il gruppo low-carb ha perso una media di 11,9 kg. Il gruppo a basso contenuto di grassi ha perso 10,1 kg . Tuttavia, la differenza non era statisticamente significativa.

Dieta Low-Carb e perdita di peso

Conclusioni: Il gruppo low-carb ha perso più peso. Trigliceridi, HDL, proteina C-Reattiva, insulina, sensibilità all’insulina e pressione sanguigna, sono migliorati in entrambi i gruppi. Il colesterolo totale e LDL è migliorato solo nel gruppo a basso tenore di grassi.

19. Volek JS, et al. La restrizione di carboidrati ha un impatto più favorevole sulla sindrome metabolica rispetto a una dieta a bassa percentuale di grassi. Lipids, 2009.

Dettagli: 40 soggetti con fattori di rischio elevati per malattie cardiovascolari sono stati randomizzati tra un basso contenuto di carboidrati e una dieta low-fat per 12 settimane. Entrambi i gruppi hanno avuto cali di peso.

Perdita di peso: Il gruppo a basso contenuto di carboidrati ha perso 10,1 kg mentre il gruppo a basso contenuto di grassi ha perso 5,2 kg .

Conclusioni: Il gruppo a basso contenuto di carboidrati ha perso quasi il doppio della quantità di peso del gruppo a basso tenore di grassi, nonostante abbia assunto la stessa quantità di calorie.

Questo studio è particolarmente interessante perché ha abbinato calorie tra i gruppi e ha misurato i cosiddetti marcatori lipidici “avanzati”. Vale la pena notare diverse cose:

  • I trigliceridi sono scesi di 107 mg / dL nella Low-Carb, ma 36 mg / dL nella dieta Low-Fat.
  • Il colesterolo HDL è aumentato di 4 mg / dL con dieta Low-Carb, ma è sceso di 1 mg / dL con dieta Low-Fat.
  • Apolipoproteina B (le apolipoproteine sono un insieme di molecole proteiche che trasportano colesterolo e trigliceridi) è sceso da 11 punti nella Low-Carb, ma solo di 2 punti nella Low-Fat.
  • La dimensione delle lipoproteine LDL è aumentata nella Low-Carb, ma è rimasta invariata nella Low-Fat.
  • Nella dieta con pochi carboidrati, le particelle LDL si sono trasformate parzialmente da piccole a grandi (buone), mentre in parte si trasformano da grandi a piccole nella dieta Low-Fat (male).

20. Brinkworth GD, et al. Effetti a lungo termine di una dieta dimagrante bassissima di carboidrati rispetto ad una dieta isocalorica a bassa percentuale di grassi dopo 12 mesi. American Journal of Clinical Nutrition, 2009.

Dettagli: 118 individui con obesità addominale sono stati randomizzati a un basso contenuto di carboidrati o una dieta a basso contenuto di grassi per un anno. Entrambe le diete erano con calorie limitate.

Perdita di peso: Il gruppo a basso contenuto di carboidrati ha perso 14,5 kg. Il gruppo a basso contenuto di grassi ha perso 11,5 kg ma la differenza non è statisticamente significativa.

Dieta Low-Carb e perdita di peso

Conclusioni: Il gruppo a basso contenuto di carboidrati ha avuto maggiori diminuzioni nei trigliceridi. La dieta Low-Carb può offrire benefici clinici a persone obese con insulino-resistenza. Tuttavia, l’aumento del colesterolo LDL con la dieta Low-Carb suggerisce che questa misura dovrebbe essere monitorata.

21. Hernandez, et al. Ipercolesterolemia durante la perdita di peso su una dieta a basso contenuto di grassi e una con pochi carboidrati. American Journal of Clinical Nutrition, 2010.

Dettagli: 32 adulti obesi sono stati randomizzati tra una dieta a basso contenuto di carboidrati o calorie, e una a bassa percentuale di grassi, per 6 settimane.

Perdita di peso: Il gruppo a basso contenuto di carboidrati ha perso 6,2 kg. Il gruppo a basso contenuto di grassi ha perso 6,0 kg . La differenza non era statisticamente significativa.

Conclusioni: Il gruppo a basso contenuto di carboidrati aveva maggiori diminuzioni nei trigliceridi (43,6 mg / dL) rispetto al gruppo a basso tenore di grassi (26,9 mg / dL). Sia LDL che HDL sono diminuiti solo nel gruppo a basso tenore di grassi.

22. Krebs NF, et al. Efficacia e sicurezza di una dieta ad alto contenuto di proteine ​​e basso contenuto di carboidrati per la perdita di peso in adolescenti gravemente obesi. Journal of Pediatrics, 2010.

Dettagli: 46 individui sono stati randomizzati a un basso contenuto di carboidrati o una dieta a basso contenuto di grassi per 36 settimane. Il gruppo a basso contenuto di grassi aveva calorie limitate.

Perdita di peso: Il gruppo a basso contenuto di carboidrati ha perso più peso e ha avuto maggiori diminuzioni nel BMI rispetto al gruppo a basso tenore di grassi.

Dieta Low-Carb e perdita di peso

Conclusioni: Il gruppo a basso contenuto di carbo  aveva maggiori riduzioni del BMI. Vari biomarcatori sono migliorati in entrambi i gruppi, ma non c’era alcuna differenza significativa tra i gruppi.

23. Guldbrand, et al. Nel diabete di tipo 2 la dieta a basso contenuto di carboidrati migliora transitoriamente il controllo glicemico rispetto al a una dieta a bassa percentuale di grassi, producendo una perdita di peso simile. Diabetologia, 2012.

Dettagli: 61 individui con diabete di tipo 2 sono stati randomizzati a un basso contenuto di carboidrati o una dieta a bassa percentuale di grassi per 2 anni. Entrambe le diete erano a calorie limitate.

Perdita di peso: Il gruppo a basso contenuto di carboidrati ha perso 3,1 kg. Il gruppo a basso contenuto di grassi ha perso 3,6 kg . La differenza non era statisticamente significativa.

Conclusione: non esisteva alcuna differenza nella perdita di peso o nei fattori di rischio comuni tra i gruppi. C’era un significativo miglioramento nel controllo glicemico a 6 mesi per il gruppo a basso contenuto di carboidrati. Nonostante ciò, la conformità era scarsa e gli effetti diminuivano a 24 mesi poiché gli individui avevano aumentato l’assunzione di carboidrati.

Perdita di peso

21 studi su 23 hanno riportato dati importanti sulla perdita di peso.

Nella maggioranza degli studi, le differenze statisticamente significative nella perdita di peso sono importanti  (sempre a favore delle diete a basso contenuto di carboidrati). Ci sono diversi altri fattori che vale la pena notare:

Grafico perdita di peso diete low-carb e low-fat

  • I gruppi che assumono un basso contenuto di carboidrati spesso perdono 2-3 volte in più peso rispetto al ai gruppi che assumono un basso contenuto di grassi. In alcuni casi non c’è una differenza significativa.
  • Nella maggior parte dei casi, le calorie nei gruppi con basso tenore di grassi venivano limitate. Al contrario, i gruppi con diete low-carb potevano mangiare quanto volevano.
  • Quando in entrambi i gruppi si limitano le calorie, chi affronta un regime a basso contenuto di carboidrati perde ancora più peso ( 7 , 13 , 19 ), anche se non sempre in modo significativo ( 8 , 18 , 20 ).
  • C’è stato solo uno studio in cui il gruppo a basso contenuto di grassi ha perso più peso ( 23 ) sebbene la differenza fosse piccola (0,5 kg ) e non statisticamente significativa.
  • In molti studi, la perdita di peso è maggiore all’inizio del regime dietetico. Poi la gente comincia a riacquistare peso durante il tempo, abbandonando la dieta.
  • Quando i ricercatori hanno fatto direttamente riferimento al grasso addominale (il grasso viscerale malsano), le diete a basso contenuto di carboidrati hanno avuto sempre un chiaro vantaggio ( 5 , 7 , 19 ).

Due delle ragioni principali per cui le diete a basso contenuto di carboidrati sono così efficaci nella perdita di peso sono:

  1. l’elevato contenuto proteico , che aumenta gli effetti di soppressione dell’appetito.
  2. Riduzione automatica dell’assunzione di calorie.

Colesterolo LDL

Nonostante le preoccupazioni espresse da molte persone, le diete a basso contenuto di carboidrati in genere non aumentano la media dei livelli di colesterolo totale e LDL.

Le diete a basso contenuto di grassi riducono il colesterolo totale e LDL, ma di solito sono solo temporanei. Dopo 6 a 12 mesi, la differenza non è statisticamente significativa.

Ci sono stati alcuni rapporti da parte di medici che trattando pazienti con diete a basso contenuto di carboidrati, hanno visto aumentare il colesterolo LDL e alcuni marcatori lipidici avanzati per una piccola percentuale di individui.

Tuttavia, nessuno degli studi precedenti ha notato tali effetti avversi. I pochi studi che guardavano i marker lipidici avanzati ( 5 , 19 ) hanno mostrato solo miglioramenti.

Colesterolo HDL

Uno dei modi migliori per aumentare i livelli di colesterolo HDL è mangiare più grassi . Per questo motivo, non è sorprendente vedere che le diete a basso contenuto di carboidrati (più alte di grasso) aumentano l’HDL in modo significativo rispetto alle diete a basso contenuto di grassi.

Avere livelli più elevati di HDL è correlato con una migliore salute metabolica e un rischio minore di malattie cardiovascolari [ studio ]. Avere bassi livelli di HDL è uno dei sintomi chiave della sindrome metabolica.

18 su 23 studi hanno riportato delle variazioni nei livelli di colesterolo HDL.

Livelli di colesterolo HDL

È possibile vedere che le diete a basso contenuto di carboidrati generalmente aumentano i livelli di HDL. L’HDL non varia molto nelle diete a basso contenuto di grassi e in alcuni casi scendono.

Trigliceridi

I trigliceridi sono un importante fattore di rischio cardiovascolare e un altro sintomo chiave della sindrome metabolica.

Il modo migliore per ridurre i trigliceridi è mangiare meno carboidrati, soprattutto zucchero e altri alimenti da evitare se si hanno i trigliceridi alti .

19 su 23 studi hanno riportato variazioni nei livelli di trigliceridi nel sangue.

Trigliceridi

È chiaro che entrambe le diete portino a riduzioni dei trigliceridi. Però l’effetto è molto più forte nei gruppi con le diete low-carb.

Zucchero nel sangue, livelli di insulina e diabete di tipo II

Nei non diabetici, i livelli di zucchero nel sangue e dell’insulina sono migliorati sia con diete a basso contenuto di carboidrati sia con quelle low-fat. La differenza tra i gruppi è di solito ridotta.

In 3 studi si è confrontata la dieta a basso contenuto di carboidrati con la dieta a bassi livelli di grassi nei pazienti diabetici di tipo 2.

In uno di questi studi si sono avuti vari miglioramenti e una drastica riduzione di HbA1c, un indicatore dei livelli di zucchero nel sangue ( 15 ).

Nello studio, oltre il 90% degli individui del gruppo low-carb ha ridotto o eliminato i farmaci per il diabete.

Tuttavia, la differenza era piccola o inesistente negli altri due studi ( 10 , 23 ).

Pressione sanguigna

La pressione sanguigna, quando misurata, tendeva a diminuire sia nella dieta low-carb che nella dieta low-fat.

Quante persone sono arrivate fino in fondo?

Un problema comune negli studi sulla perdita di peso e dimagrimento è che molte persone abbandonano la dieta prima che gli studi siano completati.

Percentuale di completamento studio

E’ interessante l’analisi della percentuale di persone che sono arrivate fino alla fine dello studio in ogni gruppo.

La percentuale media delle persone che hanno portato a termine gli studi è stata:

Media per i gruppi low-carb: 79,51%

Media per i gruppi low-fat: 77,72%

Non c’è grande differenza. Sembra però chiaro da questi studi, che le diete a basso contenuto di carboidrati non sono poi tanto più difficili da rispettare rispetto ad altre diete.

Il motivo di questo potrebbe essere che le diete a basso contenuto di carboidrati sembrano ridurre la fame ( 9 , 11 ). Inoltre i partecipanti possono mangiare fino a sentirsi sazi.

Questo è un punto importante, poiché le diete a basso contenuto di grassi hanno solitamente dei limiti alle calorie e richiedono alle persone di pesare il loro cibo e contare le calorie .

Con la dieta low-carb inoltre, gli individui perdono più peso e più velocemente . Ciò può migliorare la motivazione nel proseguire sulla dieta.

La dieta Low-Carb ha effetti collaterali?

Nonostante le preoccupazioni espresse da molti esperti in materia sanitaria in passato, ci sono state zero segnalazioni di gravi effetti negativi attribuibili a questo tipo di dieta.

La dieta a basso contenuto di carboidrati complessivamente è stata ben tollerata e presenta un profilo di sicurezza alto.

Affidabilità e basi solide

Tieni presente che tutti questi studi sono studi randomizzati controllati. Sono spesso usati come riferimento dalla scienza e studi successivi. Tutti gli studi sono pubblicati in rispettate riviste scientifiche e mediche.

Questi studi sono prove scientifiche. Dicono fondamentalmente che un basso contenuto di carboidrati è molto più efficace di un regime dietetico a basso regime di grassi.

Diete Low-Carb o Low-Fat: 23 Studi Per Conoscere Quali Sono Le Migliori
5 (100%) 9 votes

Commenta con Facebook